Home

Anche quest’anno Giorgio Fraschini, nostro esperto di whistleblowing, ha partecipato come relatore al convegno organizzato da ABI Formazione, incentrato sui sistemi di controllo interni nel settore bancario.

Qui di seguito il suo breve racconto dell’interessante giornata di lavoro:

Transparency International Italia ha partecipato anche quest’anno al workshop organizzato da ABI Formazione dal titolo Nuove disposizioni di vigilanza prudenziale sul sistema dei controlli interni, sistemi informativi e continuità operativa, tenutosi a Roma il 18 e 19 aprile

L’evento prende spunto dal documento pubblicato nel settembre 2012 da Banca d’Italia e aperto alla consultazione degli addetti ai lavori, finalizzato al miglioramento dei processi per la gestione dei rischi aziendali e alla razionalizzazione del quadro normativo di riferimento.

Il nostro intervento è stato inserito nella seconda sessione del workshop, relativa agli aspetti operativi per le funzioni di controllo, dove ci siamo focalizzati sul tema del whistleblowing o, come da definizione di Banca d’Italia, sulle procedure di internal alert.

Il mio intervento ha seguito quello di Aldo Stanziale, della Divisione Normativa di Banca d’Italia, e quelli di David Canestri, Michelangela Salvatore e Stefano Vecchi, rappresentanti di Banca Etruria, Banca Popolare Pugliese e Banco Popolare. Stanziale ha introdotto le novità alla regolamentazione bancaria che verranno apportate dalla prossima applicazione del documento, la cui pubblicazione è attesa nelle prossime settimane, mentre i tre rappresentanti degli istituti bancari hanno ampiamente approfondito i miglioramenti che si possono riscontrare nelle relative funzioni di controllo – risk management, funzione di compliance e sistema di internal auditing.

L’argomento che ha suscitato maggiore interesse nella platea, soprattutto durante la sessione aperta alla discussione, è stato però proprio quello relativo al whistleblowing. Forse perché ancora poco conosciuto o, più probabilmente, per via della sua prima regolamentazione nel settore bancario.

Il mio intervento ha suscitato una serie di domande molto specifiche e tecniche, a riprova dell’elevata attenzione rivolta dalla platea al “nostro” tema, nonostante l’attuale contesto italiano deregolamentato in materia, specialmente nel settore privato, e la quasi totale assenza di procedure specifiche per le segnalazioni dei dipendenti nelle istituzioni bancarie.

Alcune delle problematiche maggiormente discusse sono state la gestione delle segnalazione anonime e l’identificazione del momento della notifica al soggetto eventualmente indicato nella segnalazione a proposito di informazioni relative a una sua condotta irregolare. Problematiche non perfettamente chiarite dalla normativa vigente e che neppure verranno affrontate in modo specifico dal documento di prossima pubblicazione, ma la cui deregolamentazione permette alle società di affrontare in modo piuttosto discrezionale.

In chiusura, la dottoressa Pasquini ha annunciato che nelle prossime settimane ABI avvierà dei tavoli di lavoro finalizzati all’elaborazione di linee guida in materia di whistleblowing.

Transparency International Italia è ovviamente molto lieta che il tema delle segnalazioni  (e di conseguenza delle relative procedure e protezioni) si faccia strada finalmente anche nel settore bancario. Il caso MPS (leggi post al riguardo qui) dimostra che è necessario prevedere delle tutele efficaci per chi, nel nome dell’interesso collettivo, è disposto a rischiare il proprio lavoro, se non alle volte qualcosa di più.

Siamo certi che aprire dei tavoli di lavoro specifici sull’argomento non possa che far bene ad un settore che ha bisogno sì di proteggersi in maniera sempre più efficace contro frodi e corruzione, ma allo stesso tempo di riacquistare credibilità e fiducia di fronte all’opinione pubblica.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s